Il bimbo dovrebbe assumere dall’anno di vita in poi 5 pasti al giorno (colazione, pranzo, cena e due spuntini: uno a metà mattina e uno il pomeriggio). Questa scelta garantisce rifornimenti di nutrienti preziosi, soprattutto carboidrati e proteine, ad intervalli regolari di circa tre ore, soddisfacendo le esigenze metaboliche con la massima efficienza di assorbimento e metabolizzazione del cibo.
In particolare, questa suddivisione permette la ricostituzione delle scorte di glicogeno epatiche e muscolari, evitando che lo stimolo dell’appetito sia incrementato dalla scarsità delle riserve legato ad intervalli prolungati tra i pasti.

 

Per saperne di più scarica gratuitamente il libro Primo Sport, troverai questo argomento a pagina 90.