sofia-dentro-tunnelmerlinoLa qualità della vita “metabolica” in età pre- e perinatale ha un impatto formidabile sulla qualità del controllo metabolico di un individuo. Tale sensibilità “programmatoria” dei sistemi di controllo dell’appetito che riguarda sia il cervello che il muscolo, si mantiene nei primi anni di vita. Quindi quello che facciamo in questo periodo è importante nel bene e nel male per il nostro futuro metabolico. Questa sensibilità ai fattori ambientali viene detta “programming metabolico”. Una volta acquisito il programma sarà molto dura cambiare. Ecco quindi che la scarsa attenzione (o la non conoscenza dei fatti) alla qualità dell’alimentazione e dello sviluppo dell’apparato muscolare produrranno le condizioni per un’obesità e una tendenza alla sindrome metabolica che si manterranno in età adulta anche a fronte di ripetuti tentativi (e corrispondenti ricadute) di correzione attraverso diete estreme. Quindi lo strumento principale per combattere l’obesità è prevenirla facendo attenzione che soprattutto nelle prime fasi di vita l’alimentazione sia adeguata e corretta (sia in quantità che qualità) e che lo sviluppo del tessuto muscolare, attuato attraverso la costante pratica dell’esercizio fisico, possa avvenire in modo corretto e non sia limitato dalla sedentarietà.

www.0246.it/laboratorio0246/le-pubblicazioni-scientifiche-di-laboratorio/