Exif_JPEG_PICTURELinee Guida per la progettazione dell’attività fisica dei bambini da 0 a 5 anni (National Association for Sport and Physical Education-2013)

 

Tutti i bambini dalla nascita all’età di 5 anni devono essere impegnati giornalmente in attività fisica per promuovere lo sviluppo di competenze motorie di base e le basi di un corpo sano.

 

Linee guida per l’infanzia (0-12 mesi)

  • I bambini devono interagire con chi si occupa di loro nell’attività fisica quotidiana, dedicata ad esplorare movimento e ambiente.
  • Coloro che seguono i bambini (0-12) devono metterli in ambienti che incoraggino e stimolino esperienze motorie e gioco attivo, per periodi brevi per molte volte al giorno.
  • L’attività fisica dei piccoli dovrebbe promuovere lo sviluppo di capacità in movimento.
  • I bambini dovrebbero essere messi in ambienti che facilitino gli standard di sicurezza per praticare attività grosso motorie.
  • Chi si occupa dei bambini deve conoscere le regole dell’attività fisica e promuovere sviluppo di capacità motorie individuando opportunità di gioco libero e attività motoria strutturata.

 

Linee guida per bambini (12-36 mesi)

  • I bambini dovrebbero essere impegnati al minimo 30 minuti al giorno in attività motoria strutturata.
  • I bambini dovrebbero essere impegnati da un minimo di 60 minuti a diverse ore al giorno in attività fisica non strutturata e non dovrebbero essere sedentari per più di 60 minuti consecutivi, eccetto quando dormono.
  • Dovrebbero essere offerte ai bambini ampie opportunità per sviluppare le capacità motorie che servono come basi per le future competenze motorie e attività fisica.
  • I bambini dovrebbero avere accesso ad attività all’interno e all’esterno, secondo gli standard di sicurezza, per sviluppare capacità grosso motorie.
  • Chi si occupa dei bambini deve conoscere le regole dell’attività fisica e promuovere sviluppo di capacità motorie individuando opportunità di gioco libero, attività motoria strutturata e esperienze di movimento.

 

Linee guida per bambini (da 3 a 5 anni)

  • Chi si occupa dei bambini deve conoscere le regole dell’attività fisica e promuovere sviluppo di capacità motorie individuando opportunità di gioco libero, attività motoria strutturata e esperienze di movimento.
  • I bambini dovrebbero essere incoraggiati a sviluppare le competenze delle fondamentali capacità motorie che serviranno come basi per le future competenze motorie e all’attività fisica
  • I bambini dovrebbero poter accedere ad ambienti interni ed esterni, secondo le norme di sicurezza, per sviluppare le abilità grosso motorie.
  • Chi si occupa dei bambini è responsabile del ruolo che riveste nell’ottica della salute dei bimbi e rispetto all’attività fisica e allo sviluppo di capacità motorie. È tenuto a fornire opportunità per promuovere attività fisica strutturata e non strutturata.

 

Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nella recente dichiarazione di Vienna ha enfatizzato la necessità di implementare le pratiche di attività fisica nei bambini ai fini della salute e di una migliore qualità della vita (WHO, 2013).

Referenze: http://www.aahperd.org/naspe/standards/nationalguidelines/activestart.cfm