Abbiamo raccolto in questa pagina nove iniziative, promosse da tante persone lungo lo stivale, per aiutarvi a coinvolgere i bimbi in questi giorni in cui non è possibile correre all’aperto e giocare nei parchi.

Ovviamente, la decima e più importante iniziativa, se disponete di un giardino o di uno spazio in casa che lo renda possibile, è quella di fare tanta sana attività motoria, come la nostra mission racconta da sempre.

In mancanza di tutto questo, come intrattenere i bambini con attività ludiche che sappiano anche educare?

Ecco qui le opportunità approvate dallo staff di Laboratorio – tutte completamente gratuite – per voi.

 

1. Lavoretti a tema primavera

La primavera è alle porte ma non possiamo vederne i fiori se non dal nostro terrazzo o – per i più fortunati – nel nostro giardino? Laboratorio vi propone le schede didattiche con cui poter riconoscere i fiori, partendo dall’albicocco e dal ciliegio, passando per il pesco e il susino e arrivando addirittura al corbezzolo: le trovate qui.

 

2. Le sorprese per la festa del papà

Domani sarà la Festa del papà! Qui troverete tanti materiali da scaricare per festeggiare al meglio i nostri papà e regalare loro, in questo modo, 24 ore indimenticabili. Se state cercando filastrocche, letterine da personalizzare e disegni – perché quello che conta è la vostra immaginazione – li troverete tutti in questa pagina.

 

3. L’albero di Pasqua

Prepariamoci alla Pasqua – ormai alle porte – con le decorazioni per il nostro albero pasquale, da realizzare con, ad esempio, rametti di ciliegio, di pesco o con ciò che avete in casa (e con tanti disegni).

 

4. I libretti della collana 0246

In questa pagina potete trovare tutti i libretti didattici della collana didattica 0246, su tantissimi temi differenti, pensati proprio per la fascia 0-6 anni: dal mondo animale all’alimentazione, dall’educazione stradale all’autonomia.

 

5. Pronto, chi favola? Lettori d’eccezione ci tengono compagnia in questi giorni difficili

Moltissimi attori italiani, da lunedì 16 Marzo, stanno chiamando per raccontare, rigorosamente al telefono, le fiabe del maestro Rodari a migliaia di bimbi costretti a casa dall’emergenza coronavirus.

L’iniziativa prende il nome di “Pronto, chi favola?” ed è stata lanciata dall’attore e regista Francesco Zecca.
“Favole al telefono” – uno dei nostri libri del cuore (pubblicato per la prima volta da Einaudi nel 1962) – ha come protagonista il ragionier Bianchi, un rappresentante di commercio sempre fuori di casa che, ogni sera, alle nove in punto, racconta una favola al telefono alla sua bimba.

Le storie toccano il cuore, al punto tale che anche le centraliniste interrompono il loro lavoro per ascoltarle.

Come partecipare? Ogni giorno, in un orario stabilito, tramite una prenotazione, un attore telefona e racconta una delle oltre 70 favole contenute nella raccolta rodariana. Per informazioni, ecco la pagina Facebook dell’iniziativa.

 

6. Guida galattica al Coronavirus!

I più importanti musei dedicati ai bambini italiani – Children’s Museum VeronaExploraLa Città dei Bambini e dei Ragazzi e MUBA – hanno deciso di unire virtualmente le forze e hanno redatto la Guida galattica al Coronavirus: una guida gratuita che pone l’accento soprattutto sull’importante tema della prevenzione, per spiegare ai bimbi cosa sia questo virus che sta costringendo tutti in casa, precludendo le attività all’aperto e le uscite con gli amichetti.

Potete scaricarla qui.

7. Lezioni sul sofà

Un’idea semplice, lanciata da Matteo Corradini e Andrea Valente, due scrittori per ragazzi già vincitori del Premio Andersen, che hanno organizzato in tempo record il sito Lezioni sul sofà, pieno di spunti creativi e di tantissimi racconti da guardare, leggere e ascoltare. Molti gli scrittori e gli artisti coinvolti: tutti hanno messo a disposizione gratuitamente la loro arte con video, tutorial e letture.

In questa sezione potete trovare i contenuti per i bimbi più piccoli (3+).

 

8. Un museo sempre aperto: visita al Louvre

Non possiamo certo viaggiare in questo periodo, ma chi l’ha detto che non possiamo vedere il mondo lo stesso? Tanti musei in tutto il mondo hanno messo a disposizione dei tour interattivi, accessibili semplicemente cliccando sul loro sito. Noi abbiamo scelto il Louvre di Parigi, e in particolare la collezione dedicata all’antico Egitto – sappiamo quanto i nostri bimbi amino le storie dei faraoni e della maestosità delle costruzioni -, date un’occhiata qui.

 

9. Viva la noia!

Facciamo vivere ai nostri bimbi – sempre impegnati in mille attività differenti – anche qualche momento di noia: scopriranno così cosa significa riflettere in autonomia, prendere l’iniziativa, pensare a ciò che affolla la loro piccola e meravigliosa testolina. Ogni tanto un po’ di noia non può che fare bene!