LINEE GUIDA INTERNAZIONALI SULL’ATTIVITÀ FISICA

NASPE (Associazione Nazionale per lo Sport e l’Educazione Fisica)

Neonati (dalla nascita a 12 mesi)

I bambini dovrebbero interagire con i loro genitori e/o accompagnatori nell’ordinaria attività fisica, dedicata alla promozione dell’esplorazione degli spazi.

I bambini dovrebbero essere messi in luoghi sicuri che facilitano l’attività fisica e il movimento e non dovrebbero stare per lungo tempo in spazi che impediscono loro di muoversi o limitano i movimenti.

L’attività fisica per i bambini dovrebbe promuovere lo sviluppo di competenze motorie.

I bambini dovrebbero trascorrere il loro tempo in spazi sicuri e adatti per fare movimenti con tutto il corpo (capacità grosso motorie).

Le persone responsabili della salute dei bambini dovrebbero essere consapevoli dell’importanza dell’attività fisica e promuovere le competenze motorie del bambino.

BAMBINI/E (da 12 a 36 mesi)

I bambini dovrebbero accumulare almeno 30 minuti ogni giorno di attività fisica strutturata.

Dovrebbero essere impegnati da un minimo di 60 minuti a diverse ore, ogni giorno, in attività fisica non strutturata e non dovrebbero essere sedentari per più di 60 minuti alla volta, eccetto quando dormono.

I bambini dovrebbero sviluppare competenze motorie, che sono mattoni fondanti dei compiti motori più complessi.

I bambini dovrebbero avere aree interne ed esterne sicure per praticare attività che impegnano grandi muscoli del corpo (attività grosso motoria).

Le persone responsabili della salute dei bambini dovrebbero essere consapevoli dell’importanza dell’attività fisica e promuovere e facilitare lo sviluppo di competenze motorie del bambino.

BAMBINI IN ETÀ PRESCOLARE (da 3 a 5 anni)

I bambini dovrebbero accumulare almeno 60 minuti ogni giorno di attività fisica strutturata.

Dovrebbero essere impegnati da un minimo di 60 minuti a diverse ore, ogni giorno, in attività fisica non strutturata e non dovrebbero essere sedentari per più di 60 minuti alla volta, eccetto quando dormono.

I bambini in età prescolare dovrebbero sviluppare competenze motorie di base che sono alla base delle richieste motorie più complesse.

I bambini in età prescolare dovrebbero avere aree interne ed esterne sicure per praticare attività che impegnano grandi muscoli del corpo (attività grosso motoria).

Le persone responsabili della salute dei bambini dovrebbero essere consapevoli dell’importanza dell’attività fisica e promuovere e facilitare lo sviluppo di competenze motorie del bambino.

American Academy of Pediatrics AAP

NEONATI (0-12)

Non è mai troppo presto per essere attivi! Ogni bambino necessita di attività fisica! Sono sufficienti cose semplici, come giocare dando spazio ai diversi tipi di possibilità di movimento. Vedere il sito healthychildren.org/growinghealthy

ALCUNI SUGGERIMENTI RAPIDI: inventare attività personalizzate per il proprio bambino, con attenzione alle diverse forme di movimento (mobilità, equilibrio, manualità e controllo degli oggetti).

BAMBINI/E (da 12 a 36 mesi)

Dedicare ogni giorno tempo per l’attività fisica dei bambini. I bambini hanno bisogno ogni giorno di correre, arrampicarsi, saltare… Se iniziano da piccoli poi saranno attivi anche da grandi.

BAMBINI IN ETA’ PRESCOLARE (da 3 a 5 anni)

Esiste un vuoto di conoscenze rispetto all’importanza dell’attività fisica nei bambini da 3 a 5 anni. È necessario che i genitori e chi si prende cura dei bambini dia opportunità di attività strutturata e non strutturata ai bambini, per praticare attività fisica. È necessario enfatizzare l’importanza e la necessità di dare opportunità per sviluppare le competenze grosso motorie, cioè quelle che riguardano il movimento del corpo intero o per grandi parti di muscoli e le attività di coordinazione, come correre, saltare, arrampicarsi…

È necessario individuare appropriate strategie per promuovere tempi di gioco attivo.

È importante considerare anche che l’efficienza corporea, sviluppata attraverso lo sviluppo di competenze grosso motorie, insieme alle competenze di motricità fine sono importanti aspetti della prestazione scolastica. Aiutare lo sviluppo di queste competenze motorie attraverso l’attività fisica è un sistema utile anche per promuovere il successo scolastico.

AMERICAN HEART ASSOCIATION

Tutti i bambini a partire dall’età di 2 anni dovrebbero:

Partecipare ad almeno 60 minuti di attività fisica moderata/intensa, divertente e varia ogni giorno.

Se il tuo bambino non ha 60 minuti di break continuativi ogni giorno per praticare attività fisica, fai in modo che almeno abbia due periodi di 30 minuti continuativi o quattro periodi di 15 minuti continuativi per praticare attività fisica.  In questo periodi i bambini vanno incoraggiati a praticare attività vigorosa appropriata alla loro età, sesso e sviluppo psico fisico.

WHO – Organizzazione Mondiale della Sanità

Livelli di attività fisica raccomandati per bambini da 5 a 17 anni:

I bambini da 5 a 17 anni dovrebbero accumulare ogni giorno almeno 60 minuti di attività fisica moderata-intensa;

quantità di attività fisica superiore a 60 minuti giornalieri contribuisce ad aumentare i positivi vantaggi per la salute;

La maggior parte dell’attività fisica quotidiana dovrebbe essere di tipo aerobico. Almeno tre volte alla settimana dovrebbe essere praticata attività fisica vigorosa-intensa, sviluppo della forza e delle ossa;

Le attività che contribuiscono allo sviluppo delle ossa possono essere praticate come gioco, corsa, salti, capovolte.

 

Patrizia Tortella

Università di Verona