///Più aree attrezzate per tutti i bambini!
Più aree attrezzate per tutti i bambini! 2017-06-08T10:54:44+00:00

 

 

La progettazione e la realizzazione di aree gioco per la fascia di età 0-6 anni è una delle mission di 0246: aree attrezzate dove poter portare in assoluta tranquillità e sicurezza i bambini e creare luoghi di incontro per i piccoli e i loro accompagnatori.

Giocare all’aria aperta fa bene

Da 0 a 6 anni si trascorre la maggior parte del tempo nei nidi, nelle scuole dell’infanzia e a casa. Talvolta si va al centro sportivo e in piscina. L’attività all’aria aperta è molto ridotta, soprattutto per la poca disponibilità di spazi, in particolar modo di quelli verdi.

Bambini attivi, genitori tranquilli

Aree gioco che prevedano una razionale organizzazione degli spazi permettono ai genitori di stare tranquilli e ai piccoli di sviluppare la loro autonomia sperimentando tutte le condizioni fondamentali per un sano sviluppo senso-motorio.

È importante a questo proposito che il genitore permetta al figlio di fare esperienze diversificate e non lo limiti nella fantasia e nelle attività, poiché egli ha assoluta necessità di fare esperienze, per apprendere.

Uno spazio pensato per le loro esigenze

Le aree gioco 0-6 anni devono naturalmente essere costruite secondo le norme di sicurezza vigenti e deve essere possibile condurvi esperienze di gioco differenti.

Un adeguato spazio attrezzato per bambini dovrà prevedere:

– aree della mobilità, per favorire lo sviluppo di competenze legate alla capacità di spostarsi nello spazio strisciando, gattonando, correndo e saltando.

– aree dell’equilibrio, dove si possa sperimentare la capacità di mantenere il corpo in una data posizione senza cadere, camminare su superfici instabili, sviluppare le vie vestibolari grazie alla stimolazione fornita dall’utilizzo dei giochi presenti.

– aree per il gioco simbolico, dove si possa giocare nella casetta, guardarsi allo specchio e inventare mille storie. L’immaginazione è una delle modalità di conoscenza che i bambini utilizzano sempre, ma questo è uno spazio nel quale essi possono anche sdraiarsi, dormire, riposarsi.

Luoghi di incontro per tutti

Aree pensate con questi criteri sono naturalmente importanti anche dal punto di vista sociale: esse diventano infatti luoghi di incontro sia per i piccoli che per i loro accompagnatori. La presenza della madre al parco favorisce il senso di sicurezza e appaga affettivamente il bimbo mentre gioca; ciò è vero soprattutto nei bimbi al di sotto dei 3 anni che si sentono così tranquilli e vivono al meglio le proprie emozioni.

Genitori, come comportarsi?

Incoraggiate vostro figlio a fare esperienze diverse, affrontando anche difficoltà alla sua portata. Lasciategli risolvere piccoli problemi, favorite la sua autonomia.