///Bambini. Consigli per l’alimentazione
Bambini. Consigli per l’alimentazione 2017-06-08T11:04:31+00:00

Tra i capisaldi della mission di 0246 c’è sicuramente quello di offrire ai genitori le linee guida utili a far crescere sani i propri figli sotto il profilo psico-fisico e nutrizionale. La corretta e ordinata alimentazione dei bambini è infatti uno dei presupposti per assicurare loro una vita salubre riducendo i rischi di gravi malattie.

Educazione nel seggiolone

Un corretto stile di vita alimentare inizia già dalla nascita (addirittura nella vita intrauterina)

Siete voi l’esempio

Ricordiamoci sempre che i genitori sono esempi di vita, anche a tavola. Se chi detta le regole è il primo a non rispettarle, è ovvio che chi sta sotto di lui le ignori. Mangiare sano, ma anche consumare insieme i pasti senza che la televisione sia accesa, coinvolgere i figli nella spesa e nella preparazione dei cibi, significa ‘educare alla cura di’ una corretta alimentazione e stile di vita, grazie anche ad una maggiore consapevolezza di ciò che mettiamo in bocca.

Non confondere il cibo e il momento del pranzo con altro

Per educare al cibo è bene che il momento del pranzo sia uno “spazio” privilegiato di relazione con la famiglia, un momento di condivisione, lontano da “televisore e radio”. Durante i pasti è bene parlare di cose piacevoli e tranquille, lasciando a tempi successivi le discussioni, che possono interferire sulla digestione. La ricerca evidenzia che genitori impositivi, che decidono quanto il bambino deve mangiare non aiutano il bimbo a prendere coscienza dei suoi bisogni alimentari. Bambini cresciuti con obblighi di “mangiare tutto, ricompensati se mangiano o se non mangiano” sembrano non essere in grado di percepire il livello di “sazietà” e ciò conduce a sovrappeso e obesità.

Obesità in aumento

Spesso genitori e nonni sono molto più preoccupati che il bambino mangi poco piuttosto che il piccolo sia “robusto”. Anzi, il bambino tondetto è considerato più sano di quello magro. Questi errori di valutazione possono portare ad abitudini alimentari sbagliate, che possono procurare problemi di salute importanti nelle età successive. Uno studio condotto dal Ministero della Salute nelle scuole italiane ha concluso che quasi un bambino su 4 è sovrappeso, mentre uno su 10 è obeso e la tendenza è in aumento. Alcuni ricercatori affermano allarmati che secondo le premesse i nostri bimbi sono destinati ad avere aspettative di vita inferiori alle nostre!

Per ogni dubbio è consigliabile consultare il pediatra per valutare l’accrescimento in peso e statura del bambino. Il pediatra può fornire così consigli personalizzati, alle esigenze del vostro bambino, analizzando la sua crescita e consigliando in merito a quanti pasti e a quali alimenti è meglio che consumi il bambino

Qualche consiglio di base

– educare a masticare lentamente i cibi

– mangiare in luoghi e in momenti tranquilli

– proporre al bambino che ha sete acqua naturale o succhi di frutta fresca (arancia), o centrifughe di frutta e verdura

– variare i cibi offerti, preferendo alimenti freschi e frutta e verdura di stagione.

– Incoraggiate il vostro bambino ad apprezzare i pasti forniti a scuola, consultando le insegnanti per sostituire alcuni alimenti, se non graditi. E’ importante che il bimbo mangi a sufficienza durante il pasto, così da evitare successivi ricorsi a merendine.

– inserite una bottiglietta d’acqua nello zainetto di scuola.

Ricapitolando

Indicazioni alimentari per una corretta salute sono trovabili al sito:

http://www.heart.org/HEARTORG/GettingHealthy/NutritionCenter/Nutrition-Center_UCM_001188_SubHomePage.jsp

http://www.ipasvi.it/per-il-cittadino/click-salute/l-alimentazione-come-stile-di-vita-per-una-buona-salute-id4.htm