Sabato 23 gennaio 2016 si è tenuta la cerimonia ufficiale di consegna dei diplomi e attestati agli studenti dei Corsi di Perfezionamento e Master organizzati dal Centro di Ricerca sullo sviluppo motorio nell’Infanzia 0-6 anni.

Nella bellissima cornice dell’aula magna del Polo Scientifico di Medicina dell’Università di Verona, 35 corsisti hanno ricevuto il titolo attestante la loro specializzazione in ogni ambito lavorativo dedicato a bambini/e da 0 a 6 anni. La formazione innovativa e internazionale ricevuta permetterà loro di essere gli unici esperti in ambito italiano a poter vantare di essere in possesso di una formazione innovativa e di valore internazionale in un ambito così importante. L’OMS e le altre organizzazioni internazionali hanno lanciato “l’allarme rosso” sulla salute delle future popolazioni adulte: infatti le pratiche, le abitudini e l’organizzazione sociale attualmente predominanti nelle società moderne a cui i bambini sono esposti li portano, se non si interviene sullo stile di vita, a vivere cinque anni in meno dei loro genitori, evento unico nella storia del genere umano. La “mission” degli specializzati nei corsi sull’attività motoria nell’infanzia del Centro di Ricerca dell’Università di Verona è di implementare la pratica dell’attività fisica in età prescolare seguendo le linee tracciate dalla ricerca scientifica internazionale, di contribuire allo sviluppo di competenze motorie nei bambini/e e di coinvolgere in percorsi formativi/informativi genitori e insegnanti.

È un duro compito che si scontra con i numerosi pregiudizi esistenti sullo sviluppo motorio nell’infanzia e sui metodi di lavoro da utilizzare per svolgere questa importante funzione. Ma i corsi hanno consentito in un anno di impegno di maturare le conoscenze e sperimentare le pratiche per migliorare la salute fisica e mentale dei bambini/e con un approccio evidence/based che sia realmente, e non solo a parole, capace di considerarli nella loro interezza e individualità.

I neo specializzati hanno lasciato il testimone ai nuovi iscritti che nella stessa giornata hanno iniziato il loro percorso. Si tratta di 52 persone provenienti da tutta l’Italia che desiderano specializzarsi nell’attività motoria per l’infanzia.

La giornata è stata arricchita dalla “main lecture” tenuta dal Prof. Fiorino Tessaro, dell’Università Cà Foscari di Venezia, massimo esperto nazionale nell’ambito della didattica per competenze e nella metodologia di insegnamento. Il nuovo percorso formativo dei corsi di specializzazione per l’anno 2015-16 approfondirà le tematiche attuali del curricolo verticale in modo da individuare e definire gli obiettivi nello sviluppo del bambino nella scuola dell’infanzia in raccordo con le Indicazioni Nazionali del Curricolo e le Raccomandazioni Internazionali sulla Salute.

La credenza che “i bambini/e maturano naturalmente” è il peggior nemico di un sano sviluppo del bambino/a ed è necessario avere molto chiari i traguardi di sviluppo di competenze da perseguire e i relativi obiettivi. Dopo la Lezione Magistrale del Prof. Tessaro, il Prof. Fumagalli ha presentato la relazione dal titolo “Attività fisica e sviluppo motorio nel bambino/a in età prescolare, tra mito e scienza” descrivendo, tra l’altro, lo “stato dell’arte” della ricerca nel settore dell’infanzia e segnalando anche come numerose credenze e abitudini riguardanti le attività con i bambini/e siano in realtà prive di fondamenti e di utilità e molto spesso siano addirittura dannose per lo sviluppo.

I corsi di specializzazione nelle attività motorie per l’infanzia diretti dal Prof. Fumagalli dell’Università di Verona vantano già più di 400 specializzati in tutto il territorio nazionale e collaborazioni con ricercatori internazionali provenienti da tutto il mondo.

INFO

patrizia.tortella@gmail.com