Anche per l’anno 2015-2016 Laboratorio 0246, in collaborazione con il Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia 0-6 anni dell’Università di Verona, diretto dal Prof. Fumagalli e con il coordinamento della Prof.ssa Tortella, intende proseguire l’attività formativa gratuita per le insegnanti delle scuole dell’infanzia di Treviso e provincia, con il progetto legato all’iniziativa “Manuale per Favorire l’Attività Motoria da 3 a 6 anni”.

L’iniziativa prosegue sulla linea tracciata con le esperienza maturate nel corso degli ultimi tre anni. Come già avvenuto nel 2015, sono due i manuali da cui le/gli insegnanti possono trarre ispirazione e guida nell’organizzare le attività.

Il primo manuale, a copertina gialla, dal titolo Manuale per Favorire l’Attività Motoria da 3 a 6 anni” è incentrato sullo sviluppo motorio e sulle pratiche utili per un suo corretto procedere. Come risultato dall’esperienza appena conclusa, sono molte le “variazioni sul tema” che possono essere sviluppate a partire dal modello presentato nel testo e quindi riteniamo che l’utilizzo di questo manuale possa essere ancora stimolante, innovativo e fonte di soddisfazione anche per chi lo ha già sperimentato in passato. Per altro questo volumetto è assolutamente raccomandato per chi non ha ancora esperienza con questa iniziativa di laboratorio 0246.

In considerazione dei tanti suggerimenti e delle numerose idee sviluppate dalle insegnanti nel corso del 2014, riproponiamo la stessa esperienza aperta sia a nuovi partecipanti che a coloro che già hanno sperimentato con noi come promuovere lo sviluppo motorio nell’infanzia sulla base delle evidenze della ricerca scientifica e delle raccomandazioni dell’OMS e delle maggiori società scientifiche internazionali.

Il secondo volume di questa serie ha per titoloAttività fisica e funzioni esecutive nella scuola dell’infanzia. Indicazioni per gli insegnanti su come promuovere salute e successo scolastico nei nostri bambini, in cui la pratica dell’attività motoria si affianca alla promozione di capacità cognitive. Recenti ricerche evidenziano infatti una relazione tra la metodologia didattica applicata all’attività motoria e lo sviluppo di funzioni esecutive (capacità di attenzione, memoria, problem solving, pianificazione, capacità di attesa) che sono fondamentali per il successo scolastico dei bambini sia a breve che a lungo termine. Nell’edizione passata del progetto alcune scuole si sono cimentate con questo volume con lo stesso entusiasmo e successo applicato nell’anno precedente con il primo manuale. Molte delle scuole partecipanti ci hanno però anche segnalato l’importanza di realizzare il percorso del manuale “Favorire la pratica dell’attività motoria”, prima di accedere al secondo “Attività fisica e funzioni esecutive nella scuola dell’infanzia”. Di conseguenza consigliamo la sperimentazione con questo volume dopo avere effettuato l’esperienza con il primo manuale. In realtà la situazione ottimale sarebbe di sperimentare entrambi i volumi in successione!

Per consentire agli insegnanti di trarre il massimo beneficio dall’uso pratico dei due volumi, riproponiamo da gennaio a maggio 2016 un percorso di affiancamento da noi condotto e suddiviso in tre incontri:

1) Primo incontro informativo (15 Gennaio 2016) con presentazione e consegna del manuale e indicazioni per l’avvio del progetto. In questa occasione ciascun insegnante dovrà decidere e segnalare alla Segreteria Organizzativa quale/i progetto/i intende attivare

2) Secondo incontro in itinere, a progetto iniziato (18 Marzo 2016)

3) Terzo incontro finale a progetto concluso (metà, fine maggio 2016) nella forma di convegno con presentazioni da parte delle insegnanti del lavoro svolto nella forma di un power point illustrativo delle attività realizzate. Concorderemo insieme al gruppo di scuole aderenti le modalità organizzative del Convegno in modo che questo si traduca in un utile momento formativo di scambio di informazioni, riflessioni e conoscenze.

COMPITI DELL’INSEGNANTE

Si chiede a ciascun insegnante partecipante di:

  1. compilare un questionario all’inizio del percorso (gennaio) e alla fine (maggio).
  2. partecipare ai tre incontri formativi
  3. realizzare le attività previste nel/i manuale/i, anche con arrangiamenti e modifiche personali
  4. produrre una presentazione in power point delle attività realizzate, secondo indicazioni fornite

Al termine del percorso agli insegnanti che avranno realizzato le attività previste verrà rilasciato un attestato di partecipazione al percorso formativo, riportante anche il numero di ore, dall’Università di Verona, Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia, in collaborazione con Laboratorio 0246 della Ghirada di Treviso.

Si chiede a tutti gli insegnanti interessati a partecipare di contattare Laboratorio 0246 al numero 0422 324310 o di inviare una mail a info@0246.it per ricevere il modulo di adesione, da consegnare entro il giorno 15 novembre 2015.