Gentile Insegnante,

anche per l’anno 2016-2017 Laboratorio 0246, in collaborazione con il Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia 0-6 anni diretto dal Prof. Fumagalli e con il coordinamento della Prof.ssa Tortella di Università di Verona, intende proseguire l’attività formativa gratuita per le insegnanti delle scuole dell’infanzia di Treviso e provincia, con il progetto legato all’iniziativa dei manuali: “Favorire l’Attività Motoria da 3 a 6 anni” e “Attività fisica e funzioni esecutive nella scuola dell’infanzia”.

L’iniziativa prosegue sulla linea tracciata con le esperienze maturate nel corso degli ultimi due anni e in particolare con il lavoro svolto insieme alle insegnanti nel 2014-2015. Come definito nel corso dell’anno 2016, abbiamo pubblicato un libretto (disponibile a breve) che riporta alcuni momenti di attività realizzate con il primo manuale “Favorire la pratica dell’attività motoria 0-6 anni” nell’anno 2016 e ne pubblicheremo a breve un altro che riporterà sinteticamente le esperienze vissute dai vari gruppi che hanno partecipato alla sperimentazione dei due manuali. Ringraziamo sentitamente tutti gli insegnanti che hanno contribuito con passione e competenza alla realizzazione di quest’opera.

Le nuove linee programmatiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità OMS 2016-2015 raccomandano la promozione di attività fisica nell’infanzia con modalità evidence based. L’aspetto innovativo che proponiamo con i manuali è l’attenzione ai diversi processi di sviluppo del bambino/a, da quello motorio, cognitivo, sociale, attraverso una metodologia che permettere agli insegnanti di verificare il lavoro fatto e di assumere una logica evidence based.

Il primo manuale “Favorire la pratica dell’attività motoria 3-6 anni” è focalizzato principalmente sull’educazione motoria, mentre il secondo manuale “Attività fisica e funzioni esecutive nella scuola dell’infanzia” affianca alle pratiche per lo sviluppo motorio anche attività che promuovono lo sviluppo cognitivo, in particolare delle funzioni esecutive. Le funzioni esecutive sono dei processi fondamentali per il successo scolastico, quali memoria, flessibilità cognitiva, autocontrollo, pianificazione, problem solving. Tante ricerche mettono in evidenza la relazione possibile tra attività fisica e funzioni esecutive, ma non si tratta di una relazione automatica, ma strettamente collegata alla metodologia didattica utilizzata. Con il secondo manuale “Attività fisica e funzioni esecutive nella scuola dell’infanzia” si forniscono agli insegnanti le basi per poter attuare una metodologia efficace per lo sviluppo motorio-cognitivo.

Per consentire agli insegnanti di trarre il massimo beneficio dall’uso pratico dei due volumi, riproponiamo da gennaio a maggio 2017 un percorso di affiancamento da noi condotto e suddiviso in tre incontri:

1) Primo incontro informativo (fine gennaio 2017) con presentazione e consegna del manuale e indicazioni per l’avvio del progetto;

2) Secondo incontro in itinere, a progetto iniziato (primi di aprile 2017);

3) Terzo incontro finale a progetto concluso (metà maggio 2017) nella forma di convegno con presentazioni da parte delle insegnanti del lavoro svolto nella forma di un power point illustrativo delle attività realizzate. Concorderemo insieme al gruppo di scuole aderenti le modalità organizzative del Convegno in modo che questo si traduca in un utile momento di scambio di informazioni, riflessioni e conoscenze.

Per quanto riguarda il manuale di riferimento per la realizzazione del progetto, gli insegnanti possono utilizzare uno dei due o entrambi, anche in funzione del tempo che vorranno dedicare a questa iniziativa. Tuttavia ci preme chiarire che l’ottimale utilizzo del nuovo volume richiede che l’insegnante abbia già maturato l’esperienza nel campo del motorio condotta nel passato anno scolastico utilizzando il primo volume. Pertanto chiediamo che la progettualità guidata dal secondo volume sia sperimentata solo dalle/dagli insegnanti che hanno partecipato alla sperimentazione condotta nel precedente anno scolastico.

COMPITI DELL’INSEGNANTE

Si chiede a ciascun insegnante partecipante di:

  1. compilare un questionario all’inizio del percorso (dicembre) e alla fine (maggio).
  2. partecipare ai tre incontri formativi
  3. realizzare le attività previste nel/i manuale/i, anche con arrangiamenti e modifiche personali
  4. produrre una presentazione in power point delle attività realizzate, secondo indicazioni fornite.

Al termine del percorso agli insegnanti che avranno realizzato le attività previste verrà rilasciato un attestato di partecipazione al percorso formativo, riportante anche il numero di ore, dall’Università di Verona, Centro di Ricerca sullo Sviluppo Motorio nell’Infanzia, in collaborazione con Laboratorio 0246 della Ghirada di Treviso.

Si chiede a tutti gli insegnanti interessati a partecipare di inoltrare l’adesione, rispedendo il modulo – che potete scaricare cliccando qui – compilato, entro il giorno 25 novembre 2016 all’indirizzo e.magri@0246.it.

Per ogni tipo di informazione telefonare a Eleonora Magri al n. 0422-324310 o scrivere una mail a e.magri@0246.it.

Al primo incontro formativo verranno date ulteriori e dettagliate informazioni sulle attività. È possibile anche, in via sperimentale, per i soli insegnanti interessati dare info e supervisione per il monitoraggio delle capacità motorie dei bambini/e.

 

Un caro saluto a tutti,

Giorgio Buzzavo, Patrizia Tortella, Guido Fumagalli e lo staff di Laboratorio 0246

LABORATORIO 0246 TREVISO e Centro di Ricerca Sullo Sviluppo Motorio nell’infanzia 0-6 anni – Università di Verona – Dipartimento di Diagnostica e Sanità Pubblica