Home/Parco 0246
Parco 0246 2017-07-14T10:58:41+00:00

Parco giochi 0246

Il parco 0246 è composto da varie aree tematiche, ognuna delle quali adatte a sviluppare le capacità di ogni bambino.

Parco0-6_002
Le aree in cui è composto il parco sono:

  • Piazzola 0-3 anni : “La Valle degli Gnomi”
  • Piazzola 3-6 anni : “La Valle dell’Avventura”
  • Piazzola 0-3 anni : “Sahara”
  • Piazzola 3-6 anni : “La Palestra”
  • Piazzola 3-6 anni : “Percorso Sprint”
  • Piazzola 0-3 anni : “Il Paese delle Fate e dei Folletti”
  • Piazzola 3-6 anni : “Il Castello”
  • Piazzole 0-6 anni : “La Valle della Luna”

Il numero di piazzole da inserire in ciascuna area può essere definito in funzione anche dello spazio disponibile. La scelta delle attrezzature e la loro disposizione può essere modulata adattata allo spazio disponibile e all’ambiente ma avviene seguendo criteri di scientificità che tengono conto degli aspetti dell’auxologia e delle scienze motorie propri per la fascia d’età 0-6 anni.

Per questa sua duttilità CIASCUN PARCO PRIMO SPORT 0246 SARA’ UNICO.

Per ciascun Parco, in funzione delle caratteristiche implementate, l’Università produce “LINEE-GUIDA PER IL MIGLIOR UTILIZZO” che saranno specifiche per il parco e che consentiranno a genitori, insegnanti ed educatori di rendere il parco e le sue attrezzature elemento importante anche per lo sviluppo senso motorio del bambino/a.
Le possibilità di come affrontare i percorsi proposti nel parco sono diverse:

– Scelta libera -> delle attività del parco
– Percorso ludico -> per bambini (lasciare scegliere al bambino attività e piazzole in cui giocare e cosa fare)
– Percorso sportivo -> seguire le piazzole numerate e incrementare durata, frequenza e intensità delle attività
– Percorso (rieducativo)

Andando a variare fattori come frequenza, intensità, durata e i fattori di complessità dei percorsi di apprendimento si può modulare lo sviluppo delle competenze motorie dei bambini.

Parco0-6_404

Sicurezza partecipata

Primo Sport 0246 rappresenta anche un’oasi di tranquillità per le famiglie, grazie a un innovativo sistema di sicurezza “partecipata”. In caso di pericolo o emergenza sarà sufficiente premere un tasto del proprio cellulare e le telecamere presenti nel parco andranno a inquadrare la persona che ha effettuato la segnalazione. Le centrali operative di pronto intervento collegate con il sistema potranno così comprendere in tempo reale la situazione e attivarsi immediatamente.

L’EQUILIBRIO è la capacità di rispondere e di contrastare la forza di gravità che il bambino inizia a sviluppare dal momento della nascita.
E’ la capacità di mantenere il corpo in una data posizione, di riprendere una posizione che i permette di non cadere dopo una spinta.
E’ anche la capacità di camminare su una superficie molto stretta o di trasportare un oggetto sulla testa…

Si distingue in:
Passivo (quando il movimento viene subito senza intervento volontario, ad esempio un bambino che viene cullato…)
Attivo (il bambino cammina su dei sassi mentre attraversa un fiume, senza cadere….)

Attività utili:
tutto ciò che mette il bambino in condizione di non cadere, in situazioni il più possibile diverse fra loro.

Parco0-6_470

La MANUALITÀ (aspetto motorio) si manifesta inizialmente attraverso i riflessi (riflesso prensile) e assume particolare importanza perché si sviluppa nella capacità prettamente umana di utilizzare la mano per scrivere.

Attività utili:
tutte le attività motorie riguardanti l’utilizzo di dita, mano, braccia, spalle, quali afferrare, tenere, lanciare, tirare, stringere, spingere, rimanere appesi, permettono lo sviluppo di questa capacità.

La TATTILITÀ (aspetto sensoriale) si esprime inizialmente attraverso i riflessi (Bibinski) e si perfezione nella capacità di riconoscere gli oggetti attraverso il tatto.

Attività utili:
esperienze diversificate di tipo sensoriale utilizzando oggetti presenti in natura (sassolini, legnetti, sabbia, erba, acqua…) e altri oggetti di diversa dimensione, colore, peso consistenza, temperatura…

Il PERCORSO MULTIFUNZIONE è uno spazio in cui il bambino si cimenta nelle diverse capacità.

Attività utili:
cimentarsi in attività motorie diverse e nuove, che stimolino le diverse capacità e diverse capacità coordinative.

La MOBILITÀ: i primi spostamenti avvengono strisciando, gattonando, camminando, per arrivare alla corsa in perfetto schema incrociato.

Attività utili:
poter sperimentare le condotte motorie in un ambiente adatto, che offre strutture e materiali adatti a “ciasuno”, al livello di sviluppo personale di ognuno.
Le esperienze ripetute portano alla maturazione delle capacità.

Il GIOCO SIMBOLICO è un’attività fondamentale per lo sviluppo delle competenze sociali del bambino, che gli permettono di vivere con gli altri in modo armonioso.
Il gioco simbolico si manifesta con la capacità del bambino di immaginare una realtà non presente, di costruire storie fantastiche usando l’ambiente, gli altri e se stesso come personaggi.
Si esprime anche nella capacità di imitazione.

Attività utili:
è importante che il bambino venga lasciato giocare liberamente.
Lo spazio può essergli di aiuto se strutturato in modo tale da favorire i momenti di attività e riposo.